fbpx

SPAZIO / IDENTITÀ / FIGURA

Foto di Enrico Olla / Testi di Giuseppa Sicura

È un’avventura quella che Enrico Olla percorre all’interno dell’arte fotografica, un viaggio A/R, di andata e ritorno. Un viaggio reale, con partenza ed arrivo, fatto di valige, auto, aerei, luoghi, persone, città. Un viaggio carico di aspettative per il futuro ma, come ogni viaggio, spesso imprevedibile. 

Un viaggio che, oltre ad essere reale, è anche un viaggio interiore. Un percorso che porta a confrontarsi con gli altri e anche con noi stessi, con le nostre capacità, ci regala nuove esperienze, conoscenza di genti, lingue e culture diverse, che poi la coscienza rielabora apportando cambiamenti nel corpo e nella mente, modificando il nostro modo di essere, il nostro mondo interiore,  anche se noi non ce ne accorgiamo subito.  

In quello intrapreso da Enrico realtà e sogno si intrecciano subito e l’accompagnano in ogni tappa: Sardegna, Sicilia, Francia, Sardegna. L’approccio all’arte fotografica ha i suoi inizi in Sardegna, con qualche fermata in Sicilia, e rappresenta un valido percorso di formazione che, intriso di carica passionale ed emotiva, esplora le tradizioni di due culture millenarie, che affascinavano il giovane fotografo e attraggono tuttora quello più maturo ed esperto. In quei primi anni si delineano già comunque i tratti distintivi che, come un marchio, fortemente caratterizzano le sue immagini. Poi l’esperienza francese, che si prolungherà per cinque anni, apporterà nuovi contenuti e un tocco decisivo allo stile. Il ritorno in Sardegna, un anno fa, si configura come un nuovo punto di partenza, un tornare per ricominciare, con programmi nuovi e con un bagaglio più ampio. 

Tutto il percorso fin qui fatto potremmo definirlo un viaggio “di transito”, come quello dell’Ulisse omerico, un iter dove quel che più conta non è la meta da raggiungere, ma è l’averlo fatto, perché è quest’ultimo che ci forma, tappa dopo tappa, sino a vedere ogni cosa con gli occhi della consapevolezza, che ci fornirà la chiave giusta per aprire la porta verso un mondo nuovo, dove la realizzazione dei nostri sogni non sia solo un’orrida e spietata chimera. 

L’excursus personale interiore ed artistico di Enrico Olla si intuisce pienamente nel progetto/percorso visivo che viene presentato in queste pagine, A/R  Spazio – Identità – Figura che propone scatti in cui l’attenzione del fotografo si concentra sia sul territorio fisico che sulle ambientazioni e gli scenari (spazio), teatro delle varie tappe. Poi si sofferma sulle caratteristiche umane e culturali (identità) di luoghi e comunità visitati e infine sull’aspetto emozionale ed estetico del corpo e dei volti (figura), soprattutto in rapporto al campo della moda e più in generale a quello della fotografia di ritratto.